17 apr 2018

20.04.2018 omino71 x Skate Heart Roma @ Binario 18 - Officine Farneto (Roma)




"Skate heart Roma"
Skateboard art Exhibition


Mostra collettiva in cui le tavole da skateboard diventano vere e proprie opere d'arte. Artisti provenienti da tutta Europa, tra street artist, tatuatori, designer, pittori e illustratori, presentano le proprie tavole personalizzate e dipinte a mano: veri e propri esemplari unici che si discostano dall'idea di grafiche riprodotte in serie destinate alla commercializzazione. Dall’illustrazione al design, passando per la pittura, linguaggi stilistici diversi tra loro si uniscono in una raccolta di storie che hanno la tavola da skate come mezzo di comunicazione e testimone espressiva. Arte e skate sono da sempre collegati: un'attitudine stilistica universale libera da costrizioni espressive. Erano gli anni '90 quando negli USA scoppia la Skateboard Art. Marc Mckee, Sean Cliver, Kevin Ancell e Jim Philips furono gli antesignani di una nuova corrente: lo skate non era più solo una tavola su cui fare trick, ma una tela attraverso la quale diffondere il proprio messaggio. Oggi l’ intento di Skate Heart è di omaggiare questa cultura grazie all’aiuto di oltre 90 artisti che hanno decorato uno skate ,cruiser, su tema libero. Le opere saranno esposte e disponibili per la vendita al pubblico. Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza al reparto di Ematologia Pediatrica dell'Ospedale Umberto I di Roma.

English version:

A collective exhibition where skateboards become true works of art. Artists from all over Europe, street artists, tattoo artists, designers, painters and illustrators - introduce their personalized and hand-painted boards. Unique works that deviate from the classic, mass-produced graphics intended for marketing. From illustration to design and painting, a broad range of stylistic trends and languages gather together in a collection of stories having the skateboard as their means of communication and expressive witness. Art and skateboarding have always been intertwined: a universal stylistic aptitude free from any expressive constraints. It was the ‘90s when the Skateboard Art bursts upon the USA. Marc Mckee, Sean Cliver, Kevin Ancell e Kim Philips were the precursors of a new trend: skateboards were no longer just boards for tricks - they were canvasses where to paint their own stories. Today, Skate Heart pays tribute to this culture, thanks to the contributions of over 90 artists who have decorated their own skate “cruisers”. The artworks exposed will be available for purchasing. Part of the revenues generated will be donated to the Department of Pediatric Hematology Of “Umberto I Hospital” in Rome.

con
- omino71
- IronMould
- Krayon
- JBrock
- Bue2530
- Frenopersciacalli
- Fone
- Alino the tentacle
- Athena
- Elisa Anneo
- Nemo's
- Hopnn
- Exit Enter
- SPit
- Merione
- K2n
- Mr Minimal
- Marco About
- Rame 13
- Awer
- Rmogrl8120
- Antonio Malaspina
- Smile
- Stoker
- Urto
- Gloois
- Paul Paccio
- Lametta
- Luca Valerio D'amico
- Pepe Maniak
- Dethshorore
- Emme.xyz
- Koi
- Rates
- Mario Castellani
- Boyz
- Croma
- Lino Banksy
- Riccardo Riccobono
- Giulia Brachi
- Tadh
- Bona Berlin 
- Pqus
- Andrei Costin 
- Cugnetto
- To/let
- Marco Casciello
- Chiara Pina
- La430ina
- Bianco Art
- Aloha 
- Kldn

5 apr 2018

8.4.2018 omino71 x ULTRAPOP @ Sala Orsini Formello


***AGGIORNAMENTO***
***PROROGATA FINO AL 22 APRILE***
ORARI : Tutti i giorni 16,30 - 18,30, tranne mercoledì 10,30 - 12,30
...... e domenica 22.... STAY TUNED! 

ULTRAPOP 

Tripersonale di Omino71, Stefano Bolcato, Easypop
a cura di Pier Luigi Manieri e Valeria Arnaldi
8-14 aprile
Sala Orsini - Piazza San Lorenzo 3, Formello
Inaugurazione, domenica 8 aprile, ore 14.30-16.30
Anticipato dalla riuscitissima collettiva “Star Wars  forever”, prende il via con la mostra “Ultrapop a cura di Pier Luigi Manieri e Valeria Arnaldi il ciclo espositivo “Spazi aperti”che si compone di cinque esposizioni tra collettive e personali ospitate presso la Sala Orsini di Formello. Il ciclo, che vede in programma, tra le altre, mostre di Antonio Taschini, e Pasquale Nero Galante, si prefigge l’obiettivo di osservare e divulgare gli ambiti del Contemporaneo, sia sul piano formale che del messaggio. Quegli “spazi aperti” in cui l’arte può delinearsi liberamente, elevandosi come portatrice di riscritture del presente e della bellezza, andando quindi oltre certi steccati dogmatici che paradossalmente finiscono con l’imbrigliarla. 
“Ultrapop” è il titolo della tripersonale di Omino71, Stefano Bolcato e Easypop. Non una mera collettiva ma tre mostre in dialogo tra loro. Sotto i riflettori, il patrimonio di un immaginario condiviso alimentato da animazione, fumetto, giocattoli, figure e oggetti divenuti iconici capaci dunque di farsi alfabeto per raccontare nuove storie e proporsi come strumento di una vera e propria indagine su momento, luogo, società, aspirazioni. Forme abitualmente relegate nel mondo infantile, escono dai suoi canoni e limiti per indagare passato, presente e futuro con l’intento di mostrare ciò che siamo stati, siamo e soprattutto ciò che vorremmo o potremmo diventare. In questo percorso la forma nota evolve e si trasforma, nello stile  nel significato, per entrare nel mondo adulto, tra arte, appunto, cultura, denuncia, perfino politica.
Omino71 sceglie linee e suggestioni dell’incantato mondo disneyano e i protagonisti della serie Adventure Time di Cartoon Network per chiamare alla rivoluzione del pensiero, sollecitando così nuove attenzioni sul noto o presunto tale e sottolineando l’emancipazione dagli stereotipi, femminile ma non solo, come tema chiave dell’evoluzione sociale.  E a  nuovi sguardi e nuove sensibilità chiama pure Stefano Bolcato, che usa l’universo Lego per scomporre e ricomporre il reale, nella sua quotidianità e nella sua violenza, ma anche nella sua bellezza: sono le icone della storia dell’arte - e quelle, patinate, di oggi - immagini di delitti, violenze, “miracoli” svenduti al consumismo, pure della fede. E alla grande storia, fino ad affondare le radici nel mito, guarda pure Easypop che, in un percorso anche ironico, consacra eroi ed eroine animate a nuove muse o divinità per illustrare ambizioni, fantasie e “credo” contemporanei, tra documento dell’oggi e testimonianza del sogno, dalle antiche dee classiche fino alla Pietà.
Nel mezzo, la politica e i suoi protagonisti, filtrati dalla fantasia, per paradosso, proprio per mostrarne la vera anima, spesso feroce, tra false promesse e crudeli verità.  

3 apr 2018

6.4.2018 omino71 x Notte Europea della geografia @ Università degli Studi Roma Tre Facoltà di Lettere Filosofia Lingue


Venerdì 6 aprile 2018 si svolgerà la Notte europea della Geografia ideata dal Comitato Nazionale Francese di Geografia e promossa da #EUGEO. Una costellazione di eventi sincroni che coinvolgeranno team, laboratori, associazioni e appassionati della #geografia. In Italia è organizzata dall'Associazione dei geografi italiani con il patrocinio degli altri sodalizi e ha l'obiettivo di promuovere il sapere geografico.
L' Università Roma Tre - Lettere e Filosofia partecipa in collaborazione con ilDipartimento di Studi Umanistici - RomaTre e il Laboratorio Geocartografico “Giuseppe Caraci” con tanti eventi adatti a tutti, adulti e bambini! 
Eccovi il programma della serata:

Venerdì 6 APRILE dalle ore 17:00, Università Roma Tre via Ostiense 234
NOTTE EUROPEA DELLA GEOGRAFIA
Se una notte di aprile un viaggiatore…

Ore 17:00-18:45
"Viaggio urbano nell’UNI-verso della Street Art" Visita guidata ai luoghi della Street art del quartiere Ostiense
Il punto di ritrovo: Piazza Vittorio Bottego alle ore 17:00.

Ore 17:00-23:30 - Corridoio della Scuola di Lettere Filosofia Lingue
Painting live
Flavio Solo Diamond Paolo Gojo Colasanti Luca Van HoekTeddy KillerCris Gucci: sei artisti noti a livello nazionale o internazionale realizzeranno in diretta le loro opere.

9:30-24:00 - Foyer dell'aula magna
Mostra sulla #StreetArt con le opere di: Paolo Gojo Colasanti Paolo Colasanti Luca Hoek Teddy Killer Flavio Solo Diamond JBROCK Luca Maleonte Lucamaleonte Moby Dick Aloha streetart Krayon Alessandra Carloni Diavù Omino71 Warios

18:00-24:00 - Rampa dell'Aula magna
Mostra fotografica sui viaggi della Società Geografica Italiana

19:00-21:00 - Corridoio della Scuola di Lettere Filosofia Lingue
Piccoli #geografi crescono!!
Giochi geografici: torneo di geo-pictionary; "ruba quartiere”…

19:00-23:00 Corridoio della Scuola di Lettere Filosofia Lingue
"Facciamo l’atlante sociale di Roma…"
Elaborazione di una carta partecipata e “votazione” dei luoghi della Capitale.
“Indagine” tra il pubblico di percorsi quotidiani casa-lavoro, casa-scuola ecc. da riportare su una carta di Roma.
Durante la notte il pubblico potrà “votare” il luogo più apprezzato e quello meno apprezzato di Roma, magari spiegandone in breve le ragioni. A fine serata verrano rese pubbliche le votazioni!

19:00-20:30 - Aula magna
Concerto di Roma Tre Orchestra "Viaggio in Inghilterra", con musiche di:
G. Holst: Saint Paul suite, op. 29 n. 2
B. Britten: Simple Symphony
E. Elgar: Concerto per violoncello in mi minore op. 85
Leo Morello, violoncello
Dario Macellari, direttore

21:00-22:00 - Aula magna
David Riondino con Maurizio Fiorilla, «Ma misi me per l’alto mare aperto…».#Ulisse a due voci

22:15-23:15 - Aula magna
La #geografia non è solo ciò che pensate!
Proiezione di videoclip realizzati dagli studenti di Roma Tre

Durante tutta la notte Roma Tre Radio e Radio 108 Network allieteranno la serata con musica e dirette radiofoniche!

https://www.facebook.com/events/1994608310867386/